«I cani sono creature comprensive, presenti ovunque nel mondo. Non li disturba essere fotografati, non chiedono le stampe… essenzialmente per me sono persone interessanti con più peli»

Elliott Erwitt

Mostra

La mostra celebra in ottanta scatti uno dei più importanti fotografi contemporanei: Elliott Erwitt. L’esposizione esplora una delle sezioni tra le più curiose ed interessanti della sua produzione, quella dedicata ai cani. Per il loro atteggiamento naturale e irriverente, che li rende un perfetto contraltare alla pomposità ed alla compostezza dei loro padroni, i cani sono tra i soggetti più amati da Elliott Erwitt. In mostra a Treviso una selezione di fotografie dallo stile inconfondibile, caratterizzate dall’eloquenza del bianco e nero e dal filtro dell’ironia. Uno sguardo irriverente sul mondo, dal un punto di vista inedito dei nostri amici a quattro zampe.
New York City, Usa, 1974 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
New York City, Usa, 1974 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
Anche intitolata, “Felix, Gladys e Rover”, l’immagine ritrae un minuscolo Chihuahua, accuratamente agghindato, reso ancora più piccolo dal confronto con le gambe dell’anonima proprietaria e dalle zampe di un altro cane, molto più grande di lui, presumibilmente un danese. Una delle fotografie più iconiche e note di Elliott Erwitt, scattata nel 1974 per le strade di New York. In origine era una foto di moda, realizzata per pubblicizzare degli stivali da donna. I due cani ‘professionisti’ sono stati letteralmente scritturati per l’occasione.
Birmingham, England, 1991 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
«Il tipo di cane che possedete è indice della vostra posizione sociale e dei vostri gusti. Come l’abito che indossate a un cocktail. Il cane rivela la vostra personalità più di quanto immaginiate»

– Elliott Erwitt

New York City, USA, 2000 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
New York City, USA, 2000 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
All’apparenza costruita a tavolino, la foto dei due bulldog sulla scaletta di una tipica casa newyorkese è invece frutto di pura casualità. L’immagine è stata scattata da Elliott Erwitt nel 2000, letteralmente dietro l’angolo di casa propria. Le due gambe umane appartengono ad un dog-walker professionista, semplicemente seduto insieme ai suoi due ‘protetti’ pelosi. Una vera candid.
New York City, USA, 1989 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
New York City, USA, 1989 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
«Alcuni anni fa, guardando nel mio inventario di fotografie per realizzare un libro retrospettivo e un’esposizione di foto scattate durante i miei viaggi, sono rimasto sorpreso dalla preponderanza dei cani tra i soggetti. Ovviamente, la mia simpatia per le creature era più profonda di quanto avessi immaginato»

– Elliott Erwitt

Paris, France, 1989 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
Paris, France, 1989 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
Presente nelle maggiori collezioni private e nei musei del mondo, questa immagine sintetizza perfettamente la ricerca di Elliott Erwitt ed il suo lavoro con i cani in particolare. Progetto su commissione o snap? Studio o casualità? Questa foto è stata scattata lungo le strade di Parigi
per una pubblicità. Erwitt ha ‘convocato sul set’ un gruppo di cani che sono stati da lui ‘provocati’ emettendo un sonoro “woof” o suonando la sua famigerata trombetta, così da suscitare delle reazioni divertenti ed impreviste. In questo caso il modello peloso ha saltato.
Central Park, New York City, 1976 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
Central Park, New York City, 1976 © Elliott Erwitt/ Magnum Photos
Central Park è un luogo dog-friendly da sempre. Elliott Erwitt ha immortalato molti binomi cani-padrone a spasso per il parco, dove lui stesso era solito portare i propri quadrupedi a passeggio. Per questa coppia di ‘capelloni’, vale il motto “Like Owner, Like Dog”. Tale cane, tale padrone.

Orari

Dal martedì al venerdì:  9.00 – 18.00
Sabato, domenica e festivi:  10.00 – 20.00
Lunedì aperto solo con prenotazione gruppi
24 e 31 dicembre:  9.00 – 18.00
Natale:  CHIUSO
1 gennaio:  14.00 – 20.00

(La biglietteria chiude 45 min. prima)

I CANI SONO BENVENUTI ED ENTRANO GRATIS!
COME DA NORMA VIGENTE POSSONO AVERE ACCESSO SE AL GUINZAGLIO E CON MUSERUOLA AL SEGUITO. WOOF!

Costi

BIGLIETTERIA

Intero:  € 10,00
Ridotto:  € 8,00 (studenti fino a 26 anni, enti convenzionati, gruppi min. 10 persone)
Ridotto speciale:  € 7,00 (dai 6 ai 18 anni, Soci Coop)
Famiglia:  € 7,00 cad. (min. 2 adulti e 1 minorenne)
Gratuito:  under 6, giornalisti e guide turistiche con tesserino, disabili non autosufficienti con accompagnatore
Open:  € 12,00

SCUOLE

Opzione A:  € 8,00 (con visita guidata e 2 gratuità per insegnanti)
Opzione B:  € 10,00 (con visita guidata, laboratorio e 2 gratuità per insegnanti)

VISITE GUIDATE GRUPPI

(60 min. tariffa biglietto esclusa, prenotazione obbligatoria)
Con guida interna:  € 80,00 (max. 25 persone)
Con guida esterna:  € 30,00 (noleggio microfonaggio)

AUDIO GUIDA

Audio guida:  € 3,00

LA LEZIONE DI UN MAESTRO DELLA FOTOGRAFIA

Elliott Erwitt: i cani sono come
gli umani, solo con più capelli

ORARI

Dal martedì al venerdì: 9 → 18
Sabato, domenica, festivi: 10 → 20
Lunedì aperto solo con prenotazione gruppo

CONTATTI

Casa dei Carraresi
Tel. 0422 513150

INFo

Treviso
Casa dei Carraresi
22 settembre 2018
10 febbraio 2019

SEGUICI

scrivici